28.10.14

Block printing per iniziare un viaggio alla scoperta delle antiche tecniche decorative su stoffa

Il post che segue l'ha scritto Chiara Dondi che già conosciamo perché c'ha parlato del Fashion Revolution Day qualche tempo fa qui su The Slow Catwalk e del docu-reality norvegese Sweatshop - dødsbillig mote sul fast fashion. Stavolta Chiara ci fa iniziare un viaggio alla scoperta di colori e artigiani lontani. 

(Chiara oltre ad essere una mia amica è, come ama definirsi, una "copywriter, mamma, pasionaria del fairtrade e collezionista di belle storie" e la potete seguire sul suo sito e sul suo profilo Twitter).

The following article has been written by Chiara Dondi (that we already know thanks to this post about the Fashion Revolution Day and this one regarding the Norwegian docu-reality Sweatshop - dødsbillig mote about fast fashion).
Chiara will show us some fabric decorating and painting techniques starting with this post about the probably most old way of printing patterns on fabbric: the block printing

This technique can be realized using wooden stamps and dyes and was developed in ancient times in Japan, China and India where it has been inspired by mughal miniatures. 
It's a quite simple technique that we can reproduce at home, for example with children like she did, using basic tools and materials like potatoes in place of  wooden stamps.
You have to draw the pattern on the paper then copy it on a structure (made of wood, for example) and start engraving it. Then you soak the stamp in dyes and impress the pattern on the fabric.

So waiting for Chiara's new articles to come here on The Slow Catwalk you can find her on her web site and on Twitter.

"Iniziamo un viaggio intorno al mondo attraverso tecniche decorative antiche e tradizionali, che raccontano storie lontane, per trovare ispirazione, scoprire metodi a basso impatto ambientale e lasciarsi trasportare dalle immagini di artigiani lontani.

E' forse il più antico metodo di stampa su tessuto ed è usato ancora oggi con risultati suggestivi. Ha il cuore artigianale ma permette di riprodurre più e più volte lo stesso soggetto. Ha le sue origini tra India, Giappone e Cina, ma con alcuni trucchetti lo potete realizzare anche voi a casa con grande soddisfazione!
E' il block printing, tecnica di stampa su tessuto o carta che si realizza con timbri di legno o altri materiali rigidi e colore.
In Rajastan già nel XII secolo veniva utilizzato per decorare i tessuti e i tendaggi dei baldacchini della nobiltà, ma solo qualche secolo più tardi la produzione crebbe su larga scala e si formarono scuole e gruppi di artigiani specializzati che resero famosi i classici disegni floreali stilizzati, ispirati alle miniature moghul  che ancora oggi associamo all'India.



Il procedimento è molto semplice: dopo aver creato un disegno su carta, lo si riporta sul supporto da intagliare (in India prevalentemente blocchetti di legno di tek). Il disegno viene portato a rilievo scavando tutto intorno, con grande attenzione ai più piccoli dettagli. A questo punto viene passato un rullo imbevuto di colore sullo stampo che viene poi impresso sul tessuto o sulla carta, in serie fisse e continue oppure in modo libero, in base al risultato da ottenere.



Se volete provarlo a casa, magari con i bambini, ci sono varie possibilità: potete intagliare un semplice disegno utilizzando come base la sagoma una gomma da cancellare, un tappo di sughero oppure scavare la classica patata. Per intagliare, lo strumento migliore è una sgorbia, ne trovate di varie misure e prezzi nei negozi di belle arti, ma con le patate va benissimo anche un coltello affilato, guardate qui.
Se non ve la sentite di intagliare, una simpatica e veloce alternativa è quella di avvolgere attorno a un blocchetto di legno una corda ottenendo così strisce a rilievo, ecco alcuni esempi di questo metodo.



E per il colore? Si possono usare acrilici o colori per tessuto, a seconda di dove si vuole stampare, per preparare il colore potete utilizzare anche la custodia vuota di un cd


Con il mio bimbo di tre anni io ho fatto il block printing più semplice del mondo: ho modellato a forma di cuore la base di un rotolo vuoto di carta igienica e lui lo intingeva nei colori a dita, poi lo imprimeva su un grande foglio di carta. E voila!"

Photo credit.

24.10.14

The Not Perfect Collection ♥

Eccola la Not Perfect Collection ancora in divenire perché si aggiungeranno cose nuove man mano che me le invento!
Le lane che ho usato sono tutte sostenibili, vintage (trovate nei mercatini) o riciclate da vecchi indumenti.
E sappiate che qui niente è perfetto perché è tutto fatto a mano:)
Spero vi piaccia ♥
Trovate tutto su The Slow Catwalk Handmade.

Here we are with the Not Perfect Collection!
I've made everything using organic, vintage and repurposed yarn.
That's why this collection is full of one of a kind items. 
And remember that nothing here is perfect because everything is handmade:) 
On The Slow Catwalk Handmade.

Super chunky cowl.


Maxi scarf.

Baby bonnets made with untreated sheep wool.

Sky blue mittens.

Baby diaper covers.

Knitted cache coeur.

Green wrist warmers.

Headband made with organic wool.

Crochet hat made with camel yarn.

Pink crochet mittens.